mercoledì 6 febbraio 2013

Meglio una forte Sinistra di Governo

Guardate che io lo capisco che il Partito Democratico si è trovato ad appoggiare il Governo Monti per senso di responsabilità verso il paese e verso l'Europa, con cui anche l'esecutivo precedente aveva preso impegni senza fare quasi niente per rispettarli, ed io per primo auspico un ripensamento delle rotte imposte dai tecnici in tema di lavoro e fisco. E non trovo neanche scandalosa l'apertura a Monti, se questo permetterà l'ammorbidimento di certe norme e l'allontanamento della disgrazia Berlusconi.
Nonostante questo, sia chiaro però, non voterò PD.
Molti di quelli che prima votavano SEL hanno deciso di approdare a Rivoluzione Civile proprio perchè SEL è alleata del PD, che ha contribuito a creare queste pesanti situazioni nei temi sociali. Vendola si è già definito la "polizza assicurativa" per non far invadere ideologicamente il centrosinistra da Monti.

Ecco, appunto, facciamo un calcolo matematico: con l'attuale legge elettorale, il 55% dei seggi viene assegnato alla coalizione vincente, proporzionalmente ai voti. Ammesso che la coalizione PD+SEL vinca le elezioni, se si vota SEL, aumenterà il peso delle sue istanze nella nuova assemblea.
Ora, RC ha sicuramente delle buone idee (anche se ci sono già dei mormorii scettici al suo interno), ma, sempre ipotizzando che Italia Bene Comune (la coalizione coi democratici, appunto) abbia la maggioranza (sempre quel 55% quindi), sarebbe più utile che al suo interno SEL avesse una posizione di peso, così da influenzarne l'esito.
Faccio qualche esempio, per spiegarmi:
IBC lo diamo al 30% (PD al 20% e SEL al 10% - cifre tonde x capirci meglio), e RC al 5%. Con il porcellum, i seggi in aula diventano quindi il 36,7% per il PD, il 18,3% per SEL e il 2,25% per RC.
Se metà degli elettori di SEL optano per RC, ma IBC detiene comunque la maggioranza, e quindi il PD al 20%, SEL al 5% e RC al 10%, i seggi diventano il 44% per il PD (che non cresce in consenso, ma la coalizione ha il premio di maggioranza fisso al 55%, ndr), 11% per SEL, e 4,5% per RC.
Capite quindi che con questa legge elettorale (e sono il primo a dire che è ingiusta), il voto a SEL è più influente all'interno della maggioranza di un voto per RC all'opposizione.
In caso di pareggio (PD e SEL entrambe al 15%), poi, l'area di Vendola diventerebbe fondamentale, perchè con il 27,5% dei seggi, al PD neanche l'alleanza con centro o centrodestra basterebbe (contando che ci sarà anche circa un 7% grillino).
Per cui, piuttosto che per quel cartello sgangherato che è RC, forse è meglio sostenere la sinistra della coalizione Italia Bene Comune.

Sei d'accordo con me o vuoi farmi sapere cosa ne pensi? Scrivimi, puoi seguirmi ed essere sempre aggiornato via FacebookTwitter o aggiungendomi alle tue cerchie di Google+.

2 commenti:

  1. Compagno Zamenhof6 febbraio 2013 14:04

    D'accordissimo.

    RispondiElimina
  2. è quanto penso anch'io. un saluto. Alessandro

    RispondiElimina