lunedì 21 marzo 2011

Il Nostro Castigo Divino è che Gente del Genere possa Parlare


Lo studioso e vicepresidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche, Roberto De Mattei, spiega su Radio Maria quali sono le cause del terremoto in Giappone:
“Le grandi catastrofi sono una voce paterna della volontà di Dio, che ci richiama al fine ultimo della nostra vita. Se la terra non avesse catastrofi, eserciterebbe su di noi un fascino irresistibile, e non ricorderemmo che siamo cittadini del cielo. In secondo luogo, come osserva l’arcivescovo di Rossano Calabro, le catastrofi sono i giusti castighi di Dio. Alla colpa del peccato originale si aggiungono le nostre colpe personali e quelle collettive, e mentre Dio premia e castiga nell’eternità, è sulla terra che premia o castiga le nazioni”.

E questo è un dirigente del CNR, mica un peracottaro raccolto per strada...

Continua qui.

8 commenti:

  1. E'una sintesi tra scienza e fede....tutta personale.

    RispondiElimina
  2. ma siamo sicuri che si senta bene?

    RispondiElimina
  3. attilio: serio&onesto21 marzo 2011 09:08

    secondo me questi individui sono importantissimi per la 'bilancia della gioia'.... meno male che dio (o chi per lui) li ha creati... Basta guardari per rendersi conto di stare bene ed essere felici di essere al mondo... per noi che siamo diversi ahahahahha

    RispondiElimina
  4. più di duemila anni sono passati
    da quando il più grande anarchico comunista è stato ucciso
    il suo concetto di fratellanza è stato( tradito
    da chi doveva divulgare il suo credo)
    nella mia ignoranza credo
    che il vero pensiero anarchico
    è morto con lui.
    il pensiero nato dopo è violenza gratuita
    che aggiunge caos al caos.
    purtroppo l'egoismo domina il mondo
    annebbiando le menti dei pigri
    che sono la maggioranza
    tutto cambia a parole
    ma nella sostanza tutto resta come prima( quando va bene)
    il pensiero anarchico comunista è come l'utopia
    non sarà mai unitario.
    se cosi fosse
    senza violenza
    quell'uno per cento che domina il mondo
    lo potremmo spodestare
    dando vita al sogno utopico del MESSIA
    quella di un mondo migliore. VITTORIO

    RispondiElimina
  5. Pier Angelo soorbole21 marzo 2011 10:36

    La Madonnina e il buon Dio non vogliono sicuramente questi mali attribuirglieli è paradossale. Credo che queste menti pacate hanno il cervello fuso. Questo De Mattei e il prelato paccione di Rossano Calabro sono rimasti fermi all'epoca del medioevo, quando c'era la legge delle streghe che venivano torturate e arse vive. La chiesa cattolica è una cosa vergognosa, con queste sparate supportata anche da uno studioso fenomenale. Il popolo una volta ci credeva e ne aveva timore , oggi gioca tutto a suo sfavore dire cazzate incommensurabili simili, come se i giapponesi fossero il male assoluto. Ma allora dico io, ma quel Dio cosa dovrebbe fare a quei preti pedofili che hanno rovinato migliaia e migliaia di bambini con le loro schifezze, o quei preti che scopano come ricci e hanno fatto voto di castita? E poi voi prelati cattolici non avete sposato la povertà, perchè invece vivete belli pacioni nel lusso e agi e ve ne sbattete altamente dei poveri e dei bisognosi che spesso muoiono anche di fame?

    RispondiElimina
  6. Ma dov'è la meraviglia?
    É solo gente(RARA)coerente con i proprio credo.
    Se io credo negli Extraterrestri sono coerente con me stesso se dico che certi fenomeni inspiegabili sono opera degli Extraterrestri.
    Il papa che piange pubblicamente un semplice episodio di cronaca nera fa la figura dell'ateo.Non crede nel grande aiuto divino affinché possiamo renderci col dolore degni del Paradiso.Egli parla sempre come un ateo legato alle cose terrene,succubo della retorica dei Media.
    Il problema è che nella società e cultura moderna c'è ancora un po' di Medio Evo.
    A me sembra così.

    RispondiElimina
  7. LUIGI PINTOR, dopo aver sentito le esternazioni di F. Cossiga disse: Per me è solamente scemo. Penso la stessa cosa delle esternazioni lette qui sopra. Un saluto Alessandro

    RispondiElimina
  8. per fortuna che è un ricercatore. pensa se non lo era.?!?!

    RispondiElimina